Elezioni: Parisi, grazie al Porcellum nominato oggi il nuovo Parlamento

(ASCA) – Roma, 21 gen –

”Con la scadenza del termine per la presentazione delle liste stasera vengono resi noti i nomi della stragrande maggioranza delle persone che siederanno in Parlamento nella prossima legislatura. A causa del Porcellum, irresponsabilmente tenuto in vita, per la terza volta quelli che oggi vengono impropriamente definiti candidati e che tra 35 giorni saranno indicati come eletti dai cittadini non sono infatti altro che persone nominate dai partiti”. Lo dichiara Arturo Parisi (Pd), ex ministro della Difesa.

”Che all’interno dei singoli partiti la scelta dei nominati sia stata affidata nelle singole circoscrizioni a poche decine di persone, a poche migliaia, o a poche decine di migliaia e’ certo una differenza importante. Ed e’ una differenza importante il fatto che queste scelte siano state fatte nell’oscurita’ dei vertici o invece siano state delegate a procedure trasparenti. Ad accomunare le persone che oggi vengono nominate sta tuttavia il fatto che la loro scelta e’ stata sottratta ai cittadini privando la quasi totalita’ degli elettori del diritto di scegliere i propri rappresentanti, un diritto che in una democrazia rappresentativa deve essere considerato un diritto fondamentale. Il parlamento che oggi viene di fatto nominato e’ percio’ ancora una volta privo di una adeguata legittimazione democratica. Distratti dalla competizione tra i partiti per la definizione della maggioranza di governo questo fatto viene al momento tralasciato. Verra’ tuttavia il momento nel quale la perdurante delegittimazione del Parlamento tornera’ a imporsi nella sua enorme gravita”’, conclude Parisi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *