Emerge in modo chiaro il concetto di etica-morale

(di Francesco Giannattasio)-

Il  nostro Paese come quasi tutti le nazione del mondo sono a fronteggiare una pandemia che, devasta  le economie , riducendo alla disperazione le classi più deboli e le attività  meno  redditizie.

Il governo, fronteggia come può.  Da un aiuto economico, definito bonus,  per  consentire  di superare  la crisi . Il decreto che ne determina  l’assegnazione è alquanto generalizzato per  consentire  velocità di erogazione.  E’ sottinteso che  è  per chi effettivamente si trova nella necessità di averne bisogno.

Qui scatta l’etica  italica ,  migliaia  ne chiedono l’ erogazione.

In questa massa c’è di tutto: notai, commercialisti, imprenditori, avvocati, professionisti vari e non potevano mancare i politici, di tutte le categorie. Ne avevano tutti necessità?  No di sicuro.  Danno comunque l’impressione che siano improvvisamente  tutti alla fame ?

Lasciamo perdere l’appartenenza politica che, è una condizione puramente contingente, la problematica disastrosa è che nel paese vi è scarsa, rappresentazione di etica morale .  Si è creata la convinzione che essere onesti è una negatività, un po come essere fessi. Diversamente il disonesto, il senza scrupoli è,  un furbo da prendere ad esempio ?

E’ in questa ottica che fanno più notizia, i parlamentari ed i consiglieri regionale che , rappresentano l’apice  della rappresentanza popolare e , oltretutto , sono talmente ben retribuiti da non ave nessuna scusa , per l’infame richiesta, se non l’ingordigia.  Non sono furbi, sono solo moralmente disonesti.

 

Ma l’aspetto più devastante di queste categorie è che in vece di dare l’esempio necessario per il ruolo che rivestono, incoraggino  a comportamenti  amorali , infangando il prestigio delle istituzioni.

Di fronte a tali comportamenti come si può pretendere che chi combatte , tutti i giorni per una vita decorosa,  debba comportarsi  all’insegna di un’etica morale confacente al decoro.

Il concetto etico morale è un valore  insostituibile in una società coesa e civile ; l’alternativa sono: misure stringenti  con pene  severissime. Vogliamo la semplificazione, cominciamo ad essere eticamente e moralmente onesti.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *