I leghisti sono ancora con i piedi in aria per la vittoria

(di Francesco Giannattasio)-

C’è da essere orgogliosi di far parte di una città che nel momento difficile non si piange addosso, ma si attiva e si ingegna per  superarlo.

Proprio come il famoso motto del presidente Kennedy “ non chiederti cosa può fare il paese per te ma cosa puoi fare tu per il paese”.

Dall’inizio della pandemia,  il nostro ospedale, come  tutti quelli nazionali,  si era dimostrato carente  ed inadeguato nell’affrontare il contagio.

Mancavano strumenti di protezione  idonei per consentire al personale sanitario di operare in sicurezza .  Limitati anche gli strumenti scientifici per cui non  erano possibili le cure più adeguate. I cittadini , novesi anziché perdersi in recriminazioni si sono attivati , in modo spontaneo  o organizzandosi in rete , con sottoscrizioni  ed   approvvigionamento  di materiali necessario , per far operare in sicurezza il personale sanitarie e somministrare  efficienti  nella cura ai contagiati. Non è necessario elencare  i nomi di questi generosi personaggi   che  con il loro altruismo hanno supportato carenze , ci basta sapere che ci sono e fanno operosa  questa città , dandoci una dimostrazione di etica  morale e di infinita generoso altruismo e sopratutto una dimostrazione  di come dovrebbero essere attente le istituzioni. Non bisogna dimenticare inoltre che esistono organizzazioni di volontariato per la somministrazione di pasti e posti di ricovero per  supportare   chi si trova in assoluta indecenza.

Un fatto ammirevole  e mi preme    mettere in evidenza   la generosità e l’impegno dei giovani La parte più matura delle generazioni, è sempre  alquanto critica verso quella più giovane .  La si ritiene , a torto e qualche volta a ragione , superficiale, un po fannullona  e alquanto  irresponsabile. Naturalmente con tutte le eccezioni del caso.

Invece , nei momenti critici,   sanno proporsi e sanno  essere motivo di ammirazione e anche d’orgoglio; sopratutto  se hanno un obbiettivo ben identificabile . Il punto giovani novesi, l’obiettivo, l’anno identificato e  si sono organizzati  .  Nei locali , messo a disposizione di un   coetaneo,   hanno attivato un improvvisato laboratorio, attrezzato con stampanti 3D  e con l’ingegno proprio dei giovani, hanno  progettato e  realizzato un migliaio di visiere protettive per i nostri operatori sanitari.

Con queste azioni,  di puro altruismo e generosità , l’ospedale ha superato egregiamente le lacune iniziali ed attualmente  opera  nelle migliori condizioni. Questo è per  noi è una certezza ed una sicura  tranquillità , che  da  un servizio sanitario efficiente e sicuro.

Purtroppo nella  politica , locale,  non si riscontra  la stessa efficienza . E’ notizia sulla stampa  che “ le riunioni politiche  sono inutili ed avvilenti”.

Una dichiarazione   rilasciata  da un esponente leghista ,  considerato di primo piano che dimostra, se ve ne era bisogno,  che costoro  sono ancora  con i piedi per aria  dall’esaltazione della vittoria. Comunque di fatto , respingono qualsiasi collaborazione  con l’opposizione che,  generosamente e responsabilmente  ha offerto tutta la propria disponibilità.

Questo  fa da contraltare  all’atteggiamento sbraitante del loro leader che ha livello nazionale  si lamenta  di non essere  assecondato nella disponibilità di collaborazione.

Va riconosciuto   comunque per obiettività di giudizio   che   il sindaco dimostra, diversamente,  buon senso ,  prudenza  e disponibilità .L’età ha il suo pregio di esperienza. Forse difetta un poco di coraggioso decisionismo nell’imporre una linea politica e moderata riflessione nel rapportarsi con le dichiarazioni  dei suoi collaboratori.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *