Italicum e Riforme; quale Democrazia ? Quale Rappresentanza?

(da http://www.associazionearcipelago.it/)

Interessante dibattito seguito alla relazione introduttiva del Sen Federico Fornaro nell’incontro pubblico di lunedi 18 organizzato dalla Associazione Arcipelago presso la Circoscrizione Alessandria SUD, che con correttezza e precisione ha esposto la legge elettorale ultimamente approvata in parlamento ( Italicum) e la riforma del bicameralismo con l’abolizione del Senato elettivo.

20150518_192710Gli Interventi dei presenti hanno segnalato le criticità di una legge sul piano dei pesi e contrappesi che si dovrebbero considerare quando si passa da un sistema parlamentare ad un sistema che ha aspetti “ presidenzialisti”; riforma motivata con l’esigenza di garantire una “veloce” governabilità.

L’esigenza di una governabilità, da tempo ormai target obbligato per un paese che “non funziona” , non puo’ , tuttavia, essere realizzata senza tener in considerazione la rappresentanza dei cittadini.

Una rappresentanza che non puo’ essere paragonata a quella nata dal dopoguerra con la Costituzione della Repubblica Italiana.

Un mondo che è completamente cambiato e continuamente cambierà dovrà contemplare una rappresentanza sempre più forte, sempre più precisa che questi corpi intermedi ( i partiti) non riescono più a rappresentare se è vero che secondo recenti sondaggi il 52% degli italiani non si riconosce in essi.

Dal dibattito è emersa quindi la necessità di approfondire in un prossimo incontro il tema della Rappresentanza, della Democrazia indispensabile in una società del terzo millennio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *