Currently browsing tag

finanza

NOAM CHOMSKY: NON HA PIÙ IMPORTANZA CHI DETIENE IL POTERE POLITICO, TANTO NON SONO PIÙ LORO A DECIDERE LE COSE DA FARE.

(di Naom Chomsky- da miccolismauro.wordpress.com)- UN uomo: Negli ultimi venticinque anni il capitale finanziario multinazionale, piuttosto che negli investimenti e nel commercio, è stato impiegato nelle speculazioni sui mercati azionari internazionali, al punto da dare l’impressione che gli Stati Uniti siano diventati una colonia alla mercé dei movimenti di capitali internazionali. …

Keynes e i fallaci presupposti del liberismo darwiniano

(da keynesblog)- Liberiamoci dai principi metafisici del liberismo” – scrive Keynes in La fine del Laissez-faire nel 1926 – “Non è una deduzione corretta dai principii di economia che l’interesse egoistico illuminato operi sempre nell’interesse pubblico”. L’evoluzione darwiniana, basata sulla sopravvivenza del più adatto attraverso la morte, la fame e la carestia, non …

LIBERTA’ E’ PARTECIPAZIONE

(di Associazione Arcipelago)- “Una intera classe dirigente (‘politica’, ‘finanziaria’, ‘economica’) non è stata in grado di rispondere agli straordinari cambiamenti geopolitici, tecnologici, e demografici degli ultimi 25 anni.” Un’ affermazione, non certo pronunciata da un pericolosissimo rivoluzionario,  che suggella con una pietra tombale enorme una intera epoca, una intera generazione … …

Retroattività “per ragioni di copertura”

(di Aldo Canovari) Il (sia lodato il cielo!) caduto governo del prof. Monti, tra altri micidiali provvedimenti che hanno messo a terra la nostra già agonizzante economia, decretava norme in palese violazione dell’art.3, D.lgs. 26-01-2001, n.32 (Statuto dei contribuenti), il quale recita: “…le disposizioni tributarie non hanno effetto retroattivo. Relativamente …

Monte dei Paschi, una privatizzazione disastrosa

(Posted by keynesblog on 1 febbraio 2013 in Economia, Italia–di Vladimiro Giacché da Liberazione.it)- Come spesso accade in Italia, dallo scandalo che ha investito il Monte dei Paschi di Siena si stanno traendo le conclusioni sbagliate. Ed è un vero peccato, perché si tratta di una vicenda emblematica, che ci racconta un pezzo importante della storia di questo …

Amato e Bassanini, il tandem che reggeva Mps

Marco Alfieri Amato e Bassanini sono i convitati di pietra nello scandalo Mps. Socialisti, brillanti professori, insieme all’ex rettore dell’università, Luigi Berlinguer, nel 2001 spingono Mussari alla presidenza della Fondazione. Dell’acquisizione di Antonveneta Bassanini disse: «È la migliore operazione che potessero fare». Due amici, due professori universitari che inframezzano l’attività accademica …