Currently browsing tag

globalizzazione

San Pietro

(di Gianluca Veronesi)- Per gran parte dei cittadini italiani la consapevolezza dell’epidemia è avvenuta in un’atmosfera molto secolarizzata. Con priorità decisamente laiche e materiali. Al momento della reclusione l’unica urgenza era il cibo. Non solo come alimentazione ma anche come intrattenimento e rito famigliare per eccellenza. E poi si sa …

Made in China 7

(di Gianluca Veronesi)- L’ epidemia è stata apocalittica ma non è detto che sarà palingenetica. Sento molto ottimismo in giro. Tutto cambierà, nulla sarà come prima. Già, ma si può cambiare in peggio, succede spesso. È probabile che molto sarà uguale a prima, leggermente più povero e più squallido. Il …

Sulle cause economiche dei populismo

di Bruno Soro- Arcipelago “La guerra ha molte cause. Dittatori e simili, ai quali la guerra offre, almeno nelle aspettative, una piacevole eccitazione, hanno gioco facile nel sollecitare la naturale bellicosità dei loro popoli. Ma al di là di questo, ad agevolare il compito di attizzare le fiamme negli animi …

Previsioni di crescita tutte sbagliate. Non è errore ma malafede e aggiotaggio in grande stile

( di Giorgio Cremaschi- da http://www.lantidiplomatico.it/)- Standard&Poor ha rivisto al ribasso le stime di crescita sia per l’Eurozona, sia per l’Italia. Il calo del PIL europeo è dall’1,8 all’1,5, per quello italiano si passa dall’1,3 all’1,1. Potrà sembrare poca cosa, ma se consideriamo che Renzi e Padoan nel DEF hanno previsto …

NOAM CHOMSKY: NON HA PIÙ IMPORTANZA CHI DETIENE IL POTERE POLITICO, TANTO NON SONO PIÙ LORO A DECIDERE LE COSE DA FARE.

(di Naom Chomsky- da miccolismauro.wordpress.com)- UN uomo: Negli ultimi venticinque anni il capitale finanziario multinazionale, piuttosto che negli investimenti e nel commercio, è stato impiegato nelle speculazioni sui mercati azionari internazionali, al punto da dare l’impressione che gli Stati Uniti siano diventati una colonia alla mercé dei movimenti di capitali internazionali. …

Il Fondo Monetario insiste: sull’austerità ci siamo sbagliati

Posted by keynesblog on 8 gennaio 2013 in Economia, Europa, Global L’ultimo World Economic Outlook del Fondo Monetario Internazionale aveva gettato i sostenitori dell’austerità nel panico: il rapporto, curato dal capo economista Olivier Blanchard, sottolineava gli effetti del rigore erano stati fortemente sottovalutati dalle previsioni dello stesso FMI e di altri organismi internazionali, Commissione Europea e OCSE in testa. [Qui un commento …